venerdì 6 marzo 2015

TOSI, se il consiglio federale non torna indietro, mi dimetto e mi candido a governatore



VERONA , 6 marzo - A nulla è servito il tentativo di chiarire nel faccia a faccia di ieri tra Matteo Salvini e Flavio Tosi. E' sempre più resa dei conti nella Lega Nord. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi minaccia di dimettersi e candidarsi contro Zaia. Salvini, invece, conferma che il Carroccio sostiene l'attuale governatore del Veneto.  "Se il Consiglio federale non torna indietro forse mi dimetto e 'liberi tutti'. E allora potrei candidarmi a governatore”, ha detto Tosi a Radio24. 'Non ci sarà nessun Consiglio federale lunedì. Per quel che riguarda il Veneto ho dato a tutti la possibilità di scegliere e ho lasciato tempo, anche troppo. La questione è chiusa, ora si parte con Zaia'': lo ha detto all'ANSA Matteo Salvini, interpellato sulla questione delle elezioni in Veneto. ''Stamani sui giornali ho letto un sacco di cose fantasiose: oggi per esempio secondo qualcuno dovrei andare ad Arcore, poi lunedì fare un Federale, insomma io che giro, faccio cose, vedo gente....Ma non è questa la verità, la realtà non è questa - ha aggiunto Salvini - Non ci sarà nessun Federale lunedì, non è stato convocato alcun Consiglio''. ''Sulla questione del Veneto - conclude Salvini - ho lasciato fin troppo tempo per pensare e risolvere le cose. Adesso stop. Si parte con Zaia e basta''.
Posta un commento