lunedì 30 marzo 2015

ALLARME A EMPOLI, terzo morto di meningite

FIRENZE, 30 marzo - Un'infermiera di 34 anni di Vitolini di Vinci (Firenze) è morta ieri sera, all'ospedale di Empoli, dopo essere stata colpite da meningite da meningococco di tipo C, come emerso dagli accertamenti. Nell'Empolese è il terzo decesso quest'anno causato da meningococco di tipo C: a febbraio era morto un 13enne di Cerreto Guidi, a marzo un 17enne di Montelupo Fiorentino.
Intanto un diciannovenne di Monte Argentario è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Grosseto per una sospetta meningite meningococcica. La Asl 9, fin da questa mattina ha avviato le procedure per individuare i contatti del giovane a adottare immediatamente la profilassi antibiotica: l'Azienda ha rivolto anche un appello, in attesa dei risultati degli esami di laboratorio effettuati sul ragazzo, raccomandando a tutte le persone che, dal 18 marzo scorso hanno frequentato la palestra 'Argentario basket' di Monte Argentario e a tutte quelle che la sera del 21 marzo si trovavano alla discoteca Karembo, in località Terrarossa sempre a Monte Argentario di prendere contatti con il medico curante o con gli ambulatori di igiene pubblica della Asl 9, entro domani, per decidere se effettuare la profilassi antibiotica. Il diciannovenne ha frequentato sia la palestra che la discoteca.
Vaccinazione gratis per under 45, profilassi per 120 persone 
Vaccinazione gratuita fino all'età di 45 anni e richiamo, sempre senza spese, dopo dieci anni dalla prima vaccinazione per i ragazzi tra gli 11 e i 18 anni. Lo ha disposto la Asl 11 di Empoli (Firenze) in accordo con la Regione Toscana dopo il terzo caso in un mese di morte provocata da meningococco di tipo C. Sono 120 le persone interessate dalla profilassi. Una unità di crisi si è riunita già dalle 19 di ieri. La Asl ha attivato tre linee telefoniche fisse e una mobile attive h24 ed il pronto soccorso è stato attivato per sopportare un previsto afflusso maggiore di persone. Oggi pomeriggio la giunta regionale della Toscana, è stato riferito nel corso di una conferenza stampa della Asl, approverà una delibera per il richiamo gratuito dei ragazzi nella fascia 11-18 anni per il meningococco di tipo C. In questi giorni sarà a Empoli per dare un supporto anche il responsabile dell'Asl 10 di Firenze delle malattie infettive, Massimiliano Di Pietro.
Posta un commento