giovedì 26 marzo 2015

Antiterrorismo, il governo frena sulle intercettazioni preventive via web



ROMA, 26 marzo - Il governo frena sulle norme del dl anti-terrorismo che aprono la possibilità a intercettazioni 'preventive' delle comunicazioni via web per i sospettati. Matteo Renzi ha chiesto ed ottenuto lo stralcio dal testo di quel del passaggio. Un tema delicato e importante, spiegano fonti di Governo, che verrà affrontato in maniera più complessiva nel provvedimento sulle intercettazioni già in esame in Commissione. Il provvedimento è in discussione in Aula alla Camera. 
Posta un commento