mercoledì 25 marzo 2015

PROCESSO MEREDITH, il pg di Cassazione chiede la conferma delle condanne di Amanda e Raffaele

ROMA, 25 marzo - Il procuratore generale della Cassazione ha chiesto di confermare le condanne per Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l'omicidio di Meredith Kercher e di ridurre la pena di tre mesi ciascuno, per la prescrizione di un reato minore: chiesti per la Knox 28 anni e tre mesi e per Sollecito 24 anni e 9 mesi. Secondo il pg Mario Pinelli sulla studentessa inglese "inferiscono tre persone". Ha quindi definito corretta e adeguatamente motivata la sentenza d'appello della Corte di Firenze.  Venerdì mattina alle 9 si terrà l'udienza conclusiva del processo Meredith in Cassazione e prenderà la parola, come ultimo difensore, l'avvocato Giulia Bongiorno che difende Raffaele Sollecito. Poi i giudici della V Sezione penale entreranno in camera di consiglio e la loro decisione sarà pronunciata nella stessa giornata. Questa tabella di marcia è stata concordata tra il presidente del collegio Gennaro Marasca ed i difensori degli imputati.
   
Posta un commento