lunedì 23 marzo 2015

Sudafrica, ex campione di tennis condannato per stupro

Bob Hewitt in Tribunale a Johannesburg
JOHANNESBURG - L’ex campione di tennis del Grande Slam Bob Hewitt è stato trovato colpevole da un tribunale sudafricano di aver violentato ragazze minorenni.
Hewitt, 75 anni, aveva negato due accuse di stupro e una di aggressione sessuale.
I reati hanno avuto luogo negli anni 1980 e 1990, quando l'ex star del tennis australiano allenava le donne in Sud Africa.
Hewitt ha vinto nove doppi Grandi Slam e sei titoli di doppio misto negli anni 1960 e 1970.
Il suo nome è stato rimosso dalla International Tennis Hall of Fame nel 2012, a seguito dellei accuse di abusi.
Durante il processo, una donna ha testimonoato che Hewitt aveva detto "lo stupro è divertente", quando l’aveva aggredita.
Un'altra vittima ha detto che l'aveva toccata in modo inappropriato e l’aveva costretta a fare un atto sessuale su di lui quando aveva 12 e 13 anni.
Il giudice dell'Alta Corte di Johannesburg ha detto che le prove contro Hewitt erano “travolgenti e coerenti”.

"Il tempo non ha cancellato i crimini. Una persona colpevole non deve restare impunita” ha aggiunto il giudice. Hewitt è stato detenuto in custodia cautelare dopo i verdetti di colpevolezza.
Posta un commento