giovedì 26 marzo 2015

Maggioranza Pd-M5S in commissione per il ddl sulle unioni civili

ROMA, 26 marzo - La commissione Giustizia di palazzo Madama ha approvato come testo base per il ddl unioni civili quello presentato dalla relatrice, Monica Cirinnà (Pd). Il M5s ha votato insieme al Pd per l'approvazione del testo. Contrari FI, Ncd e Lega. Si è astenuto il senatore FI, Ciro Falanga. La votazione si è conclusa con 14 voti favorevoli, 8 contrari e un astenuto. Il testo regola i diritti su eredità, alimenti e adozioni. "Con il voto di oggi al testo base - commenta Micaela Campana, responsabile Welfare, Terzo settore, immigrazione e diritti della Segreteria del Pd - il Partito democratico dimostra con i fatti che vuole la legge sulle unioni civili e vuole farla presto. Un tema non più rinviabile, che pone oggi l'Italia tra gli ultimi paesi a legiferare in materia. Abbiamo prima di tutto il dovere morale di dare una svolta culturale a questo Paese riconoscendo, seppur con grave ritardo, i diritti di migliaia di coppie Lgbt comprese quelle che hanno figli. Il nostro orizzonte culturale e' la parita' dei diritti per tutte le coppie".
La Campana spiega poi che "quella che si apre con il voto di oggi è una fase delicata della discussione; per questo riconvocheremo nei prossimi giorni il seminario congiunto con deputati e senatori, perché vogliamo evitare lungaggini. E per questo ascolteremo nuovamente le associazioni Lgbt, che aderiscono al tavolo Unar, le altre associazioni e gli amministratori locali, perché il tema dell'ammodernamento di un Paese è una questione che riguarda tutti e il Paese dimostra di essere finalmente pronto".
Posta un commento