domenica 25 maggio 2014

Tre cadaveri trovati nella casa del folle killer degli studenti di Santa Barbara. Un teste: sorrideva mentre sparava

Elliot Rodges ha spiegato in un documento scritto prima della strage che si doveva vendicare perché "non aveva mai potuto fare sesso"

LOS ANGELES - Il corpo di Rodger fuori dalla BMW dopo l'ultimo schianto

Edgard Rodger

                                                 servizio speciale

LOS ANGELES - I cadaveri di tre uomini, ripetutamente pugnalati, sono stati ritrovati dalla polizia nell'abitazione di Elliot Rodger, il ragazzo di 22 anni che a Isla Vista, in California, ha ucciso in totale sei persone. L'accoltellamento è avvenuto prima della sparatoria avvenuta per le strade della cittadina universitaria. Nel corso di quest'ultima - ha raccontato la polizia - sono state uccise a colpi di pistola due ragazze e una donna. I feriti sono almeno 13. Elliot a quanto pare si è ucciso, hanno detto le autorità.
In una conferenza stampa, lo sceriffo Bill Brown ha detto ai giornalisti che tre pistole semiautomatiche 9 millimetri, legalmente acquistate, sono stati recuperate  alla fine della sparatoria nella Bmw di Rodger, schiantatasi contro un’altra macchina.
La polizia ha fornito nuovi dettagli circa le uccisioni: il giovane è andato da un luogo ad un altro e ha aperto il fuoco sulla gente a caso e scambiato poi spari con le forze dell'ordine prima dell’incidente finale. C’erano più di 400 pallottole non usate nella sua auto.
Rodger ha sparato per 10 minuti, passando attraverso la comunità della spiaggia di Isla Vista dove gli studenti erano a piedi, in  mountain bike e in skateboard. Come si è detto oltre ai tre studenti colpiti a morte, altri sette sono stati ricoverati in ospedale con gravi ferite.
La follia omicida è finita quando Elliot Rodger si è schiantato con la sua auto con un ciclista che aveva colpito il suo parabrezza. E 'stato trovato con un colpo di pistola alla testa. Lo sceriffo Bill Brown ha detto: "Sembra si sia tolto la vita."
Dylan Fontillas, 20 anni, era nel IV Mart quando Rodger ha cominciato a sparare, uccidendo l’amico Christopher Martinez. Fontillas ha detto di aver guardato dritto negli occhi il killer durante la sparatoria e ha raccontato:  "Sorrideva entusiasta e appariva felice. Piuttosto spaventoso e abbastanza inquietante." Ha poi raccontato di essersi buttato a terra quando è iniziata la sparatoria. Aveva afferrato il cellulare e chiamato sua madre perché pensava che stava per essere ucciso.
Lo sceriffo Brown ha raccontato che un membro della famiglia di Rodger aveva chiesto alla polizia di fare verifiche su di lui a causa dell’allarme suscitato per il suo comportamento e per il video postato su Youtube nel quale praticamente annunciava la strage, sottolineando la sua assoluta solitudine e il fatto di non avere mai avuto una ragazza. Poi se ne era andato a sparare.  Brown ha detto però che i poliziotti non avevano trovato alcun motivo di prendere ulteriori provvedimenti su Rodger. Invece c’erano, con qualche maggiore attenzione investigativa.
Il ragazzo aveva illustrato le sue intenzioni in un documento di 137 pagine che ha inviato venerdì sera, poco prima delle uccisioni, a qualcuno che aveva conosciuto attraverso un forum di body building online. E’ un racconto agghiacciante nel quale tra l’altro si spiega “  la prima fase della mia vendetta: silenziosamente uccidere quante più persone posso intorno a Isla Vista attirandoli nel mio appartamento attraverso una qualche forma di inganno. Le prime persone che dovrei uccidere sono i miei due coinquilini, per avere l'intero appartamento per me, con la mia stanza della tortura e quella per  uccidere”. E ha tenuto fede a questo primo “impegno”: come detto, nell’appartamento sono stati trovati tre uomini uccisi a coltellate. Elliot spiega: “Torturerò alcune delle persone che cercano prima di ucciderle, supponendo che abbiano avuto la migliore vita sessuale. Tutto quel piacere che avevano in vita, lo farò loro scontare portando dolore e la sofferenza. Questa prima fase rappresenterà la mia vendetta contro tutti gli uomini che hanno avuto una vita sessuale piacevole, mentre io ho dovuto soffrire".
Studentesse dell'Alpha Pi Sorority, odiate dal killer che ne ha uccise due
  
Ma non è finita. "La seconda fase rappresenterà la mia guerra alle donne. Io punirò tutte le femmine per il reato di avermi privato del sesso. Mi hanno affamato di sesso per tutta la mia giovinezza, e hanno dato quel piacere agli altri uomini. In tal modo, hanno preso molti anni della mia vita. Attaccherò le ragazze stesse che rappresentano tutto ciò che odio nel genere femminile: la confraternita più calda della University of California. Dopo aver fatto un sacco di ricerche approfondite nel corso dell'ultimo anno, ho scoperto che la confraternita con le più belle ragazze è Alpha Phi Sorority che è piena belle ragazze bionde; il tipo di ragazze che ho sempre desiderato, ma non sono mai stato in grado di avere”.
E infatti ne ha ammazzate due e ferita gravemente una terza

Rodger era in cura da più terapisti ed era uno studente al Santa Barbara City College, ha detto l'avvocato della famiglia Alan Schifman. Ma nessuno ha evidentemente capito fino a chde punto la sua mente malata era arrivata.
Posta un commento