giovedì 29 maggio 2014

Pullman di ragazzi trentini si rovescia a Feltre, 38 feriti, 3 gravi

FELTRE - La scena dell'incidente
FELTRE - I primi soccorsi ai ragazzi feriti
FELTRE - Un pullman con a bordo una quarantina di ragazzi di età comprese tra 12 e 16 anni è uscito di strada nel Bellunese, ribaltandosi. In trentotto sono rimasti feriti. Due di loro e un accompagnatore risultano gravi e sono stati portati all'ospedale di Feltre. L'incidente è avvenuto nella frazione di Carpen. Sul mezzo c'erano tre società di nuoto, partite da Cavalese (Trento) e dirette a Lignano (Udine).
I ragazzini, che stavano andando a una gara di nuoto, hanno età comprese tra 12 e 16 anni. Erano accompagnati da 5 adulti. Illeso l'autista del mezzo. L'uomo avrebbe riferito ai soccorritori di aver avvertito un problema durante una frenata, non riuscendo più a controllare il veicolo.
Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, il pullman aveva caricato il gruppo di giovani nuotatori insieme ad alcuni genitori e preparatori prima a Cavalese e poi a Trento, per poi dirigersi verso Lignano. Complessivamente a bordo si trovavano 40 persone. Il mezzo sarebbe uscito di strada autonomamente, adagiandosi su un fianco. Parte del tetto ha schiacciato alcuni sedili.
La maggioranza dei feriti e contusi è stata portata a Feltre. Qui c'è uno dei tre feriti in prognosi riservata, operato per la rottura della milza, oltre ad altri 17 contusi. A Belluno ci sono otto feriti, di cui uno in prognosi riservata per trauma cranico. Il terzo ferito grave è a Treviso ed è stato operato per un trauma al fegato. Qui anche uno dei contusi. Degli altri dieci feriti in modo non grave sette sono stati portati a Montebelluna e tre Castelfranco.
I bambini erano attesi al villaggio Ge.Tur di Lignano Sabbiadoro, dove sono in programma, fino al 2 giugno, le finali nazionali dei campionati italiani di nuoto organizzati dal Csi, il centro sportivo italiano. In vasca nei prossimi giorni scenderanno 1.035 nuotatori, maschi e femmine, dagli 8 ai 16 anni. Dal Trentino era atteso l'arrivo dei gruppi di cinque scuole di nuoto.


Posta un commento