mercoledì 28 maggio 2014

Mestre, a 33 anni si impicca per il timore di non riuscire a pagare i vecchi debiti di lavoro

MESTRE - Un altro suicidio per debiti Mestre. Un uomo di 33 anni si è tolto la vita perché pensava di non riuscire a pagare i debiti che aveva accumulato con la sua vecchia ditta a Treviso e che ancora non era riuscito a ripianare. 
Lunedì pomeriggio si è impiccato. 
A trovare il cadavere il suo attuale datore di lavoro. Inutile la corsa in ambulanza al Pronto soccorso dell'ospedale Dell'Angelo.
Posta un commento