sabato 31 maggio 2014

Identificato l’americano kamikaze in Siria

Moner Muhammed Abusalha in Siria
Mones Abusalha sul suo profilo Facebook
NEW YORK  - L’americano che si è fatto esplodere in un attacco suicida in Siria domenica scorsa è stato identificato dalle forze dell'ordine come Moner Mohammad Abusalha, un ventenne che è cresciuto in Florida ed era andato in Siria alla fine dell'anno scorso.
I funzionari hanno confermato che  Abusalha, che faceva parte di un gruppo militante e aveva adottato il nome di battaglia di Abu Huraira al-Amriki, ha utilizzato un camion di grandi dimensioni nell'attentato compiuto nella provincia settentrionale di Idlib, dove si era recato dopo aver ttrascorso due mesi in un campo di addestramento del gruppo militante di Al Nusra nella zona di  Aleppo. E’ la prima volta che un americano è stato coinvolto in un attentato suicida in Siria. 
Le agenzie di intelligence hanno effettuato l'identificazione senza poter esaminare eventuali resti, che probabilmente non esistono, vista la violenza dello scoppio mostrato su Youtube, ma dopo aver analizzato l'intelligence dalla Siria e dei governi stranieri e le informazioni raccolte da interviste con familiari e amici del bomber in Florida.

Un combattente siriano dal Fronte Nusra ha ricordato che Abusalha, da lui conosciuto solo con il suo alias, era un arabo-americano che parlava l’arabo male, ma era completamente dedicato alla causa jihadista. "Era un generoso sempre in prima linea nelle battaglie", ha detto il combattente, che si è identificato con un nome di battaglia, Abu Abdulrahman, e ha detto che era attualmente nella provincia di Idlib, dove Abusalha è morto. Un profilo Facebook di un uomo con il nome Moner Abusalha ha immagini che sembrano essere della stessa persona mostrato nelle foto sui siti web jihadisti. Molte immagini della pagina sono scritte in arabo e citano il Corano. "In verità, nel disagio c'è sollievo", dice in una pagina. Il profilo dice anche che gli piace il basket, il calcio e le cialde Eggo. Banche dati pubbliche mostrano che Abusalha ha vissuto a Fort Pierce e Vero Beach. Un sito web di campionato giovanile ha detto che aveva giocato in una squadra di basket nel 2007. A un certo punto ha condiviso un appartamento con il fratello a Fort Pierce, una città a circa 130 km a nord di Miami. I suoi genitori hanno vissuto a Vero Beach, e la sua famiglia possiede diversi negozi di alimentari della regione. Un comunicato pubblicato on line dal Fronte Nusra ha detto che l'americano era stato uno dei quattro attentatori suicidi inviati per un assalto dei ribelli contro le forze governative vicino alla città di Ariha, nel nord della Siria. Domenica mattina, dice la nota, l'americano ha guidato un veicolo carico di 16 tonnellate di esplosivi per attaccare un ristorante di montagna in cui si sono arroccate le forze governative. Era stato seguito da altri tre attentatori. Due di loro  si sono fatti esplodere e uno è riuscito a  parcheggiare il suo veicolo e fuggire prima che gli esplosivi esplodessero.
Posta un commento