domenica 5 aprile 2015

PAKISTAN, gli rifiutano una cugina come sposa e lui la uccide assieme ad altri 9 suoi parenti


ISLAMABAD (Pakistan) - Una proposta di matrimonio rifiutata con una sua cugina ha spinto questa mattina un uomo, che la polizia descrive come un 'serial killer’,  a uccidere 10 membri della sua famiglia, dopo averne uccisi quattro l'anno scorso per lo stesso motivo: il fatto è accaduto nella zona del quartiere Jendi di Charsadda nel Khyber Pakhtunkhwa in Pakistan. L’uomo - Gul Ahmed - è ancora in fuga. Nel suo raptus omicida Ahmed ha ucciso suo zio, sua zia e otto dei suoi cugini, inclusa la donna che voleva sposare, Naveeda Bibi.
Un funzionario di polizia ha detto che Gul Ahmed Said, ha aperto il fuoco e ucciso per primo Jamal, che era lo zio paterno, e poi i nove membri della famiglia. La maggior parte delle vittime sono state uccise con colpi alla testa e al viso.
I familiari della ragazza, dopo aver appreso degli omicidi precedenti dell’uomo, avevano rifiutato di darglie in sposa Naveeda. Il rifiuto ha spinto il killer ad streminare tutta la famiglia.
Posta un commento