sabato 18 aprile 2015

RENZI s'impegna a salvare i posti alla Whirpool. Pompei, "sono estasiato"

Matteo Renzi a Pompei con Vincenzo De Luca
POMPEI, 18 aprile - "Il presidente del Consiglio ci ha garantito il suo personale impegno a non perdere nemmeno un posto di lavoro". Lo dice il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro al termine dell'incontro a Pompei tra Matteo Renzi e le rappresentanze sindacali della Whirlpool-Indesit. "Sono a rischio 890 lavoratori" sottolinea aggiungendo che "Renzi si è impegnato ad intervenire direttamente sulla vicenda". "Il presidente ci ha assicurato che il Governo aprirà con Whirlpool un tavolo istituzionale a Palazzo Chigi per far sì che le produzioni restino in provincia di Caserta". Lo riferiscono i sindacati. "Renzi ci ha rassicurato",dice Giovanni Letizia,segretario Cisl Caserta.
Renzi è stato accolto a Pompei nella Sovrintendenza dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Il premier ha anche incontrato Raffaele Santoro, il poliziotto che una settimana fa ha salvato una neonata abbandonata sul ciglio di una strada a Villa Literno.  Renzi ha avuto un lungo colloquio con il candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione Campania, Vincenzo De Luca. I due si sono incontrati all'esterno degli uffici della Soprintendenza.
"E' la prima volta che vengo a Pompei e ne sono estasiato". Lo ha detto Renzi, al termine di una visita alla Villa dei Misteri di Pompei. Il premier era accompagnato dal ministro della Cultura Dario Franceschini.
Posta un commento