lunedì 20 aprile 2015

BERLUSCONI, la Procura non si rassegna e pensa a un ricorso sull'estinzione della pena


MILANO, 20 aprlle - La Procura generale di Milano non si rassegna ed ha chiesto ai pm dell'inchiesta 'Ruby ter' atti dell'indagine in cui Berlusconi è indagato di corruzione in atti giudiziari per valutare un eventuale ricorso contro il provvedimento del Tribunale di Sorveglianza che ha dichiarato estinta la pena per il caso Mediaset. La Procura generale vuole accertare se l'ex premier abbia commesso reati nel periodo di affidamento in prova e la Procura ha segnalato che avrebbe corrotto testi fino al 17/2.
Posta un commento