venerdì 3 aprile 2015

KENYA, dopo il massacro di Garissa, nuove minacce di al Shabaab


NAIROBI , 3 aprile - All'indomani dell'attacco al campus universitario di Garissa, in Kenya, costato la vita a 147 persone, gli estremisti islamici somali di Al Shabaab lanciano nuove minacce. "Non ci sarà alcun luogo sicuro per voi finché il Kenya manterrà le truppe in Somalia", ha detto un portavoce degli jihadisti, Sheikh Ali Mohamud Rage, a radio Andalus, emittente legata al gruppo terroristico. Lo rende noto il quotidiano sudafricano News24.
Posta un commento