mercoledì 20 maggio 2015

ISTAT, cresce l’occupazione (per gli over 55)

ROMA, 20 maggio - L’occupazione è tornata a crescere nel 2014 per i lavoratori ''più anziani'', con 320 mila occupati in più over55 (in aumento dell'8,9%) mentre continua a calare per i più giovani che vedono una contrazione di 46 mila posti (-4,7%) per gli under25 e di 148 mila posti per gli under35 (-2,9%). Lo rileva l'Istat nel rapporto annuale.

In Italia risulta irregolare più di un occupato su dieci. L'Istat spiega come il tasso, frutto di una nuova metodologia, si aggiri intorno al 12,6% per il 2012. Guardando alla media relativa al triennio 2010-2012, l'Istituto stima 2,3 milioni di irregolari.

La quota di famiglie in cui la donna è l'unica ad essere occupata "continua ad aumentare". Nel 2014 la percentuale ha raggiunto il 12,9%, pari a 2 milioni 428 mila nuclei. Ci si fermava al 12,5% nel 2013 (2 milioni 358 mila). Nel 2008 erano invece solo il 9,6% (1 milione 731 mila).


La crisi ha trasformato la disoccupazione in una 'trappola' da cui è difficile uscire: in Italia, dati aggiornati al 2014, chi è "alla ricerca di un'occupazione lo è in media da 24,6 mesi", cioè da oltre due anni, e "da 34 mesi se ricerca il primo impiego". L''Istat sottolinea come i tempi diventino sempre più lunghi.
Posta un commento