mercoledì 13 maggio 2015

ESPLODE fabbrica di fuochi d'artificio, due morti a QUALIANO (Napoli)


I primi soccorsi ai feriti
GIUGLIANO (Napoli), 13 maggio -  Una delle persone rimaste ferite nell'esplosione stamattina di una  fabbrica dei fuochi d'artificio a Qualiano, a ridosso di Giugliano (Napoli) è morta durante il trasporto all'ospedale di Pozzuoli. Lo rende noto la polizia. Salgono così a due le vittime dell'esplosione che è avvenuta nella sede della "Pirotecnica dei fratelli Schiattarella" ed è stata sentita ad alcuni chilometri di distanza. Reso noto il nome della prima vittima: si tratta di Luigi Capasso, aveva 45 anni.
Secondo le prime informazioni, 7 persone sono rimaste ferite. Il fatto è avvenuto in località Ponte Riccio, a ridosso della zona industriale di Giugliano. Due dei 7 feriti due sono in gravi condizioni e sono stati trasportati all'ospedale «Cardarelli» di Napoli. L'area è stata circoscritta. Sul posto sono giunti i parenti delle persone che, a quanto si è appreso, lavoravano tutte nella fabbrica che risulta - ai primi accertamenti compiuti dalla polizia - regolarmente autorizzata. Un forte boato si è avvertito in tutta l'area giuglianese e anche oltre, fino a 10 chilometri di distanza. In seguito all'esplosione si è sviluppato un incendio. 
Posta un commento