martedì 6 gennaio 2015

Il papà di Loris va da Veronica: si dice innocente, ma le immagini dicono altro

Davide Stival
AGRIGENTO, 6 gennaio - “Veronica dice di essere innocente, ma le immagini dicono un'altra cosa". E' la contestazione mossa alla moglie da Davide Stival, papà del piccolo Loris, durante il colloquio nel carcere di Agrigento. Al termine dell'incontro, il primo dall'arresto di Veronica, indagata per omicidio e occultamento di cadavere, l'uomo si è detto "scosso". Il legale della donna, Francesco Villardita: "Sono soddisfatto della visita. Veronica è innocente e lo dimostreremo". Negli ultimi giorni Veronica aveva più volte invitato il marito ad andarla a trovare,ribadendo di essere innocente

Veronica aveva anche scritto a Davide per esprimergli tutta la sua amarezza dopo quanto accaduto. La donna gli aveva comunicato il suo dolore nell'apprendere che lui credeva alla tesi della sua colpevolezza ricordandogli di essere sempre stata un'ottima mamma per i suoi figli. Da parte sua, Davide aveva dichiarato la sua incertezza sulla vicenda, aggiungendo di non sapere più a chi credere.
Posta un commento