lunedì 19 gennaio 2015

INVERNO-DISASTRO, ma domenica prossima la MARCIALONGA si correrà


TRENTO - Prima il caldo, poi la pioggia, ma Marcialonga nonostante le condizioni meteo difficilissime di questo folle inverno domenica 25 gennaio è pronta ad offrire ai quasi 8000 concorrenti un percorso di 57 km. La partenza è stata spostata da Moena a Mazzin e la gara scatterà alle ore 9, per poi proseguire lungo il tracciato “originario” con il passaggio da Canazei, la ridiscesa della Val di Fassa e l’ultima parte di gara in Val di Fiemme sino al traguardo in centro a Cavalese. La decisione degli organizzatori è maturata nella riunione tenutasi nella serata di ieri, dopo che il meteo non ha assistito la Marcialonga nemmeno lo scorso fine settimana.
La riduzione del percorso interessa anche la Marcialonga Light che misurerà 33 km e si concluderà a Predazzo, come da programma. Per la granfondo trentina si tratta di un traguardo importante: in un’annata sicuramente molto difficile dal punto di vista meteorologico sono molto poche le gare che possono vantare un percorso “lineare” di 57 km, mentre molti altri eventi vengono cancellati o si svolgono in “circuito”.
Posta un commento