martedì 6 gennaio 2015

AREZZO, bimbo di 2 anni ucciso da un stufetta sul furgone dei genitori


AREZZO, 6 gennaio - Una bimbo di 2 anni, Adam Banelli,  è morto ad Arezzo per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio. E' accaduto ieri poco prima della mezzanotte alla periferia della città. Sembra che il piccolo si trovasse con i genitori su un furgone adibito alla vendita di panini e bibite, aperto fino a tardi sulla statale 73, nel tratto che ricollega la zona di via Leonardo da Vinci con la rotatoria di Olmo, praticamente a ridosso della zona del Pollo San Marco e della ex Cadla.. Nel veicolo Polizia e Vigili del fuoco hanno rinvenuto una stufetta accesa: l'ipotesi è che il bimbo sia morto per le esalazioni provocate proprio dall'apparecchio. Lui italiano e lei straniera, almeno in base alle prime indicazioni della notte.  Per difenderlo dal gelo gli hanno acceso la stufetta, lasciandolo a dormire all'interno dell'abitacolo mentre loro lavoravano dietro la ribaltina rialzabile. E lui è morto, senza che se ne accorgessero.

   
Posta un commento