martedì 10 febbraio 2015

AL QAEDA voleva uccidere papa Francesco durante la visita nelle Filippine


MANILA, 10 febbraio - Un attentato contro Papa Francesco durante la sua visita nelle Filippine. E' quanto aveva progettato il gruppo 'Jemaah Islamiyah', legato ad Al-Qaeda attraverso il terrorista malese noto come Marwan, che voleva far esplodere una bomba durante la visita del Pontefice a Manila lo scorso 18 gennaio.
Secondo quanto riporta il quotidiano 'Inquirer.net', lo ha rivelato il direttore della polizia Getulio Napeñas Jr. durante un'audizione in Senato. "Queste informazioni non sono state né confermate, né smentite o ammesse dalla polizia nazionale filippina, ma resta il fatto che esistono", ha affermato.
Marwan è stato ucciso in un'operazione delle forze di polizia il 25 gennaio scorso a Mamasapano, nella Provincia filippina di Maguindanao. Il terrorista malese, vero nome Zulkilfi bin Hir, era specializzato nella costruzione di bombe ed esplosivi, tra cui i dispositivi innescati attraverso i telefoni cellulari.
Posta un commento