martedì 17 febbraio 2015

BRUNETTA: Mattarella auspica la ripresa del dialogo sulle riforme. Grillo incontrerà il presidente

ROMA, 17 febbraio - “Il presidente Mattarella ha auspicato che il dialogo sulle riforme possa riprendere. Conoscendolo, userà tutti gli strumenti previsti dalla Costituzione per ripristinare un clima di dialogo". Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo alla Camera di Forza Italia, al termine dell'incontro con il Capo dello Stato. Mattarella ha ricevuto anche una delegazione di Sel capitanata da Nichi Vendola.
L'incontro tra il presidente della Repubblica e Brunetta è durato circa mezz'ora: "Le Costituzioni devono unire, non possono dividere - ha continuato il cpaogruppo di FI -. Forza Italia conferma la coesione nazionale sulla crisi libica. Ma questo deve trovare un clima positivo. Il presidente della Repubblica ha ascoltato e ha molto apprezzato. Noi auspichiamo che la riforma costituzionale e la legge elettorale trovino un alveo di ampia condivisione. Non si può pensare di chiedere la coesione nazionale di giorno e procedere a colpi di maggioranza di notte per approvare 40 articoli della Costituzione". 
"Vogliamo serietà da parte del Governo e lo abbiamo detto anche al Capo dello Stato". Queste, invece, le parole di Vendola. "Renzi dovrebbe rivolgersi con più rispetto a chi siede in Parlamento, anche nei confronti di una piccola forza come Sel che si batte con orgoglio per le proprie idee. Ogni volta che Renzi dice 'una parte di Sel' fa inquinamento della dialettica democratica", ha concluso il leader di Sinistra e Libertà.
Beppe Grillo annuncia sul suo blog che incontrerà Mattarella. "Il presidente ha cortesemente risposto alla mia lettera di auguri", scrive Grillo che pubblica testo e foto del carteggio con il Capo dello Stato. E aggiunge: "La ringrazio Presidente. Ci vediamo al Quirinale". 

Mattarella, come riporta lo stesso blog, aveva così scritto al leader del Movimento 5 Stelle: "La ringrazio vivamente per le cortesi espressioni di augurio che ha voluto inviarmi in occasione della mia elezione a Presidente della Repubblica. Nella Sua lettera auspica anche di potermi incontrare al Quirinale e desidero assicurarLe che sarò lieto di riceverLa prossimamente, in una data che i nostri uffici potranno concordare. Nel frattempo Le invio i miei saluti più cordiali".
Posta un commento