martedì 24 febbraio 2015

CARDARELLI di Napoli: muore su una barella in corridoio, in attesa di cure


NAPOLI, 24 febbraio - Morire nel corridoio dell'ospedale, in piena notte, su una barella, attendendo di essere trasferito nel reparto Medicina d'urgenza. E' quanto successo al Cardarelli di Napoli a un 68enne. Reduce da un intervento al femore brillantemente riuscito, l'uomo era tornato in stanza e aveva parlato con la moglie, giocando persino a carte con lei. Poi, alle 3 di notte, sopraggiungono delle complicazioni. Così decidono di portarlo nel padiglione delle emergenze.
Messo su una lettiga, il 68enne - come riporta La Repubblica di Napoli - resta lì, nel corridoio del reparto. C'è un solo medico di guardia per un "carico" di 60 o 70 pazienti. Quando viene visitato, sono ormai le 4 di notte. Viene attaccato a una flebo, ma l'anziano ormai è debolissimo. Alle 7 la tragica scoperta: è morto.

La moglie, ancora sotto shock e rinchiusa nel suo dolore, non ha ancora presentato denuncia, ma sono stati gli stessi medici dell'azienda ospedaliera a segnalare all'autorità giudiziaria il caso e a chiedere l'autopsia. E' stato quindi deciso di aprire un'inchiesta per capire cosa realmente sia accaduto quella notte.
Posta un commento