venerdì 27 febbraio 2015

Scontri con la polizia a ROMA dei manifestanti anti-LEGA

ROMA, 26 febbraio - Alta tensione a Roma in vista del comizio di sabato di Matteo Salvini. "E' tutto confermato, anzi di più. La risposta deve essere compatta, pacifica e determinata", ha detto il segretario del Carroccio dopo la protesta, da parte di un gruppo di militanti dei movimenti di lotta per la casa, contro la manifestazione indetta dalla Lega per sabato a Roma. "Non possono essere 4 squadristi a decidere chi manifesta e chi no", ha quindi aggiunto Salvini. "Queste scene da quarto mondo - ha aggiunto Salvini - porteranno più gente. Sabato ci saremo, saremo in tanti e pacifici. Non ci faremo spaventare da nessuno". Il segretario del Carroccio ha detto poi di pretendere che "le idee della Lega possano essere espresse liberamente in qualunque piazza italiana senza minacce e senza violenza da parte di qualcuno. Se ci sono dei violenti, uno Stato normale li isola, li allontana e, se serve, li porta in galera".

Militanti sgomberati dalla basilica - In mattinata un gruppo di militanti dei movimenti di lotta per la casa sono stati fatti sgomberare dopo che avevano occupato la basilica di piazza del Popolo esponendo uno striscione con scritto "Mai con Salvini". Una parte dei militanti era stata bloccata in precedenza a piazza di Spagna. Secondo quanto riferiscono i militanti anti-Lega, una donna è stata ferita e portata via con una ambulanza da piazza del Popolo. "La donna - sostengono - è stata ferita durante lo sgombero della chiesa. Le forze dell'ordine hanno fermato alcune persone".

Scontri tra forze dell'ordine e manifestanti: feriti - Nel tardo pomeriggio si sono verificati scontri tra forze dell'ordine e manifestanti a piazzale Flaminio. I poliziotti hanno caricato i militanti che per circa un'ora hanno bloccato la strada facendoli arretrare fino al marciapiede opposto alla piazza. Lanci di bombe carta e bottiglie contro le forze dell'ordine dopo le cariche. Stupore tra turisti e passanti. "E' una guerriglia", dicono due signore che abitano in zona. Almeno due i dimostranti feriti. 

Lacrimogeni per disperdere manifestanti - Sono stati diversi i lanci di lacrimogeni delle forze dell'ordine su Via Flaminia per disperdere i manifestanti che stavano sfilando in corteo non autorizzato, dopo gli scontri in piazzale Flaminio. Le forze dell'ordine hanno chiuso i manifestanti da entrambi i lati: i militanti dei movimenti sono arretrati su una strada limitrofa.
Posta un commento