lunedì 28 luglio 2014

Ucciso per errore in un agguato pensionato a PORTICI (Napoli)


PORTICI (Napoli) - Mariano Bottari, 75 anni, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco in via Scalea, a Portici (Napoli). Secondo i carabinieri, stava percorrendo a piedi quando è stato raggiunto da diversi proiettili. La vittima era incensurata e questo ha spinto gli investigatori a pensare che sia stato un delitto avvenuto per errore. Sul posto anche il sindaco di Portici, Nicola Marrone. Bottari non era quindi l'obiettivo dell'agguato ma si trovava nel posto e nel momento sbagliato. L'età, il fatto che sia incensurato e che non abbia apparenti legami con alcun clan, ha fatto prender in esame questa pista. Potrebbe essere stato coinvolto in un agguato tra altre persone. La vittima era pensionato ed aveva una moglie invalida. E' stato ucciso a pochissimi metri dalla sua abitazione, in via Scalea. 

C'è incredulità e dolore sul luogo dell'agguato: i parenti, gli amici, chi conosceva la vittima, Mariano Bottari, non si spiega come "lui che era una brava persona possa essere stato ucciso". Sul posto è arrivata la figlia della vittima che non ha retto e ha trovato rifugio nella vicinissima chiesa del Redentore. Stupore anche del parroco Giuseppe De Crescenzo che definisce la famiglia Bottari di "brave persone che frequentano la nostra chiesa". "Accudiva la sua moglie invalida - racconta una signora - sono sconvolta per la sua morte".
Posta un commento