mercoledì 30 luglio 2014

RIFORME, si ricomincia a votare in Senato (con la regola del “canguro”)

ROMA - E' iniziato in Senato l'esame e il voto degli emendamenti al ddl sulle riforme, dopo oltre un ora di dibattito sulle decisioni della Giunta per il Regolamento sulla regola del "canguro".E la medesima regola verrà subito applicata sull'emendamento di Sel in discussione, che se bocciato farà saltare 38 emendamenti.

Con 10 voti a favore e 4 contrari, la Giunta per il Regolamento del Senato aveva stabilito che è legittimo l'utilizzo del 'canguro', la tecnica di accorpamento delle votazioni che ieri aveva permesso di far decadere 1.400 emendamenti alle riforme. Lo ha spiegato Francesco Russo (Pd). Hanno votato no alla decisione della giunta Sel, M5S e Lega. Ora, dice Russo, "abbiamo buone speranze di finire entro l'8 agosto" garantendo "il massimo del dibattito ma anche la conclusione delle votazioni".
Posta un commento