sabato 26 luglio 2014

Fabriano, la dimettono da psichiatria e lei uccide la madre sfondandole la testa


FABRIANO - E' in stato di fermo per omicidio Consuelo Galea, la donna di 41 anni accusata di aver massacrato a Fabriano la madre 76enne, Maria Bruna Brutti, colpendola ripetutamente alla testa con il calcio di una pistola mitragliatore da soft-air. La donna è piantonata nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Senigallia. Solo 15 giorni fa era stata dimessa da un Trattamento psichiatrico obbligatorio a Bologna.
Posta un commento