lunedì 2 giugno 2014

L'India della violenza alle donne: 22enne stuprata da un branco, forzata a bere acido e strangolata

Il corpo della ragazza coperto con un telo
NEW DELHI - Un nuovo grave episodio di brutale violenza contro le donne è emerso oggi India. La polizia sta cercando di identificare il corpo di una 22enne che è stata vittima di uno stupro di gruppo, forzata a bere acido e poi strangolata, ha dichiarato oggi a Nuova Delhi il ministro per lo Sviluppo di donne e bambini, Maneka Gandhi. Il delitto è accaduto nello stato dell’Uttar Pradesh, in un villaggio, Baheri, a soli 45 chilometri di distanza da quello dove due cugine di 14 e 15 anni sono state trovate impiccate ad un albero dopo essere state vittime di uno stupro di gruppo.L’atroce delitto ha sollevato un’ondata d’indignazione in tutto lo Stato, soprattutto fra i membri delle caste più basse, cui appartenevano le vittime, che si sentono abbandonate dal governo locale. La polizia ha fatto oggi uso di bastoni e idranti per disperdere centinaia di donne che chiedevano giustizia in una manifestazione a Lucknow, capitale dell’Uttar Pradesh. Le manifestanti facevano parte del Bharatiya janata (Bjp), il partito nazionalista hindu che ha stravinto le elezioni federali in India portando al potere il nuovo primo ministro Narendra Modi. L’Uttar Pradesh è governato dal partito regionale Samajwadi. 
Posta un commento