venerdì 6 giugno 2014

Il vice presidente di Stamina Andolina: somministerò io domattina a Brescia la cura al piccolo Federico

Il dottor Marino Andolina, vicepresidente di Stamina
BRESCIA - 'Abbiamo avuto il via libera dall'ospedale, domani alle 10 sottoporremo alla cura Federico". Lo ha riferito il vicepresidente di Stamina Foundation, Marino Andolina, spiegando di aver avuto l'ok dopo un colloquio con il direttore generale degli spedali civili, Ezio Belleri. Sarà lo stesso Andolina a somministrare la cura. E dopo, soprattutto, la decisione del giudice di Pesaro che lo ha nominato “commissario ad acta” per le cure.

Avevano fatto un appello su Facebook i genitori del piccolo Federico, il bimbo marchigiano di tre anni affetto dal morbo di Krabbe, per trovare i medici necessari per effettuare le infusioni secondo il metodo Stamina dopo la nomina di Marino Andolina, vice presidente di Stamina Foundation. "Federico è stato ricoverato ieri negli ospedali di Brescia , serve la collaborazione di un anestesista-rianimatore pediatrico e un responsabile di laboratorio in grado di eseguire l'esame citofluorimetrico" scrivono la mamma Tiziana Massaro e il papà Vito Mezzina- a favore e tutela dei due professionisti volontari sarà emesso ordine di servizio". L'appello, apparso sulla pagina "Una speranza per Federico" è firmato anche da altri genitori di bambini che hanno effettuato le infusioni secondo il metodo Stamina, tra i quali Francesca Atzeni, mamma di Ludovica, Giuseppe Camiolo, papà di Smeralda e Guido Ponta e Caterina Ceccuti, papà e mamma della piccola Sofia.
Posta un commento