lunedì 29 dicembre 2014

IL MERCATO immobiliare torna negativo, ma crescono i mutui


ROMA, 29 dicembre - Il mercato immobiliare torna negativo, con una diminuzione annua del 3,1%, mentre crescono le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni: il settore segna infatti una crescita pari al 5,1%. L'Istat comunica gli ultimi dati, contrastanti del settore, con i numeri sulle vendite del mattone che scendono su tutto il territorio nazionale. La segnalazione riguarda il secondo trimestre del 2014, quando il ribasso delle compravendite succede all'aumento dei primi tre mesi, rialzo che, spiegano all'Istat, era "quasi interamente riconducibile alla posticipazione della stipula degli atti di compravendita ai primi mesi del 2014, per avvalersi del più vantaggioso regime delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, a valere dal primo gennaio 2014".

A livello territoriale, nel settore dell'immobiliare ad uso residenziale si registrano variazioni negative su tutte le regioni, con valori sotto la media nazionale nelle Isole (-9,7%) e al Sud (-5,4%). Considerando i primi sei mesi del 2014, il periodo si chiude con una variazione negativa dell'1%, corrispondente a un volume di 292.710 convenzioni per trasferimenti di proprietà.
Posta un commento