venerdì 19 dicembre 2014

ORRIBILE A CAIRNS (Australia): otto bambini massacrati a coltellate, trovata ferita la madre





La madre ferita viene portata in ospedale
CAIRNS (Australia) - Otto bambini di età compresa tra i 18 mesi e i 15 anni sono stati uccisi a coltellate o soffocati in una casa in Murray Street nel quartiere di Manoora a Cairns, sulla costa nordest dell'Australia. A trovare i cadaveri è stato il fratello più grande, 20 anni, che ha chiamato la polizia alle 11.20 ora locale (2.20 in Italia)..
In ospedale è sentita dagli inquirenti una donna di 34 anni, gravemente ferita a coltellate al petto. E' la madre di almeno sette dei bambini, l'ottavo è comunque un membro della famiglia.  Il detective Bruno Asnica ha detto che sta aiutando la polizia nelle indagini. L'area del crimine resterà sigillata per diversi giorni per consentire agli investigatori forensi di operare, ha detto Asnica. La donna è ricoverata e non è in stato di fermo.
La polizia sta parlando a una serie di persone, ha detto, tra cui un uomo visto vicino alla casa, ma non ci sono ancora sospetti formali. Agenti di polizia specializzati sono arrivati da Brisbane, tra cui esperti in traumi infantili.
Il primo ministro Tony Abbott ha detto che la notizia dello "indicibile crimine" spezza il cuore. "Tutti i genitori proveranno una tristezza immensa per quello che è successo. Questo sono giorni di dura prova per il nostro paese. Stasera vi saranno lacrime e preghiere in tutto il nostro paese per questi bambini", ha aggiunto. "I miei pensieri vanno alla polizia del Queensland e a tutti coloro che hanno dovuto rispondere a questa terribile situazione".

Posta un commento