mercoledì 31 dicembre 2014

EDMONTON (Canada), vietnamita fa una strage, 9 morti (due bimbi) e si suicida. Non si sa perché




EDMONTON (Canada), 31 dicembre - I cadaveri di 9 persone, tra cui due bambini, sono stati trovati in tre località diverse nella provincia canadese dell'Alberta. I multipli omicidi sono avvenuti a nord di Edmonton, in un ristorante vietnamita a Fort Saskatchewan e in una casa a sud di Edmonton. L'omicida si è poi tolto la vita. Ignoto il movente.
Un orrore apparentemente senza senso quello scoperto nella regione canadese. Secondo quanto ha riferito il capo della polizia di Edmonton, Rob Knecht, sette delle vittime (tre donne, due uomini e due bambini) sono state scoperte nella stessa abitazione, mentre l'ottava persona uccisa, una donna, è stata trovata in un'altra casa. Il sospetto è stato trovato morto in un ristorante nella vicina località di Fort Saskatchewan. La polizia ha avvistato una Mercedes nera SUV che è stata collegata al primo omicidio. Era parcheggiata fuori da un ristorante vietnamita,  il VN Express, collegato all'omicida. L'uomo aveva un "interesse commerciale" del ristorante.
Sospettando che l'uomo fosse all'interno, la polizia ha circondato il ristorante e poi ha fatto irruzione: e hanno provato un morto, l'omicida, di origine vietnamita come le altre vittime.
La polizia non ha fornito il nome dell'omicida o di altre vittime, ma documenti fiscali mostrano che la casa a nord di Edmonton è di proprietà di Phu Lam e Thuy-Tien "Tien" Truong. 
Posta un commento