domenica 12 ottobre 2014

ISIS, una donna al comando dei militanti curdi contro i jihadisti


Mayssa Abdo
BEIRUT - Una donna di 40 guida i combattenti curdi nella battaglia contro i jihadisti dello Stato islamico a Kobane, secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani e alcuni militanti. "Mayssa Abdo, conosciuta con il nome di battaglia di Narine Afrine, è ai comandi delle milizie di autodifesa curde Ypg a Kobane a fianco di Mahmud Barkhodan", ha detto Rami Abdel Rahmane, direttore dell'Osservatorio che la definisce "colta intelligente e flemmatica".
Come di consueto per i combattenti curdi, Mayssa porta uno pseudonimo, e cioè quello della sua regione natale di Afrin, un bastione curdo come Kobané nella provincia settentrionale di Aleppo. 

Intanto la situazione a Kobane rimane "pericolosa", dice il segretario della Difesa degli Stati Uniti Chuck Hagel.Gli scontri tra militanti islamici dello Stato e difensori curdi continua, con più di 500 persone morte in un mese di conflitto. Hagel ha affermato che gli attacchi aerei Usa hanno avevano fatto progressi contro i militanti, ma ci sono ancora aree occupate nella periferia della città.
Posta un commento