sabato 11 ottobre 2014

NEW YORK, esce dal carcere dopo 15 anni, un quarto d’ora dopo dopo due gli sparano

Il carcere di Otisville e, nei riquadri, la vittima e lo sparatore
NEW YORK - Gli hanno sparato 15 minuti dopo essere uscito di prigione, l’ Otisville Correctional. È successo a Devon Simmons, 33 anni,  ex detenuto del carcere di media sicurezza vicino a Otisville, nella cittadina di Mount Hope, Orange County, vicino a New York City.  L'uomo è riuscito a raggiungere la vicina stazione ferroviaria dove qualcuno ha chiamato il 911.  
Lo sparatore è Jerome Mack, che era stato condannato a 10 anni per alcune sparatorie nel 1999, in parte a causa della testimonianza di Devon Simmons. "A quanto pare, Mack ha avuto questo rancore per tutto il tempo. Lo ha tenuto dentro di sè per tutti 15 anni che Simmons è rimasto in carcere ", ha detto una fonte vicina alle indagini. Poi Simmons è uscito e lui si è nascosto nel bagagliaio di una Hyundai con una pistola, mentre il conducente della vettura, Edgars Wilson aveva convinto il criminale appena liberato a salire per tornare in città.
Wilson, 35 anni, ha detto a Simmons che un parente lo aveva mandato a prendere, e Simmons gli aveva creduto, anche se aveva un biglietto del treno per arrivare a una casa a metà strada per Manhattan. Due miglia più tardi, Wilson si è fermato e ha detto che doveva urinare.
Anche Simmons è sceso e Mack, spuntato fuori dal bagagliaio, gli ha sparato due pallottole. Il duo è poi fuggito verso la città, mentre Simmons è entrato in una vicina stazione della Metro-North e haottenuto aiuto.
E 'stato trasportato in elicottero a Westchester County Hospital ed è in condizioni stabili dopo l'intervento chirurgico.

Mack e Wilson, arrestati poco dopo ancora a bordo dell’auto, sono stati accusati di tentato omicidio e detenzione di armi.


Posta un commento