domenica 12 ottobre 2014

LENDINARA (Rovigo): abbraccia stretto il nipotino malato e si getta nel fiume. Morti

Il luogo della tragedia
LENDINARA (Rovigo) - Un 73enne e il suo nipotino di 5 anni gravemente malato, Danilo e Davide Giacometti sono stati trovati morti nelle acque dell'Adigetto ad Arzanello di Lendinara, in provincia di Rovigo. A scorgere per primo i due corpi è stato il comandante della sezione di Badia della Polstrada, Alberto Cappellini, appassionato maratoneta, che si stava allenando proprio in via San Lazzaro. Con lui sull'argine cera anche Nicola Pavan. Insieme hanno chiesto i soccorsi.E’ poi arrivato anche lo zio del bambino.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco per recuperare le salme e i carabinieri che indagano sulla vicenda:si tratta con ogni evidenza di un caso di omicidio-suicidio. Il nonno, disperato per le condizioni del nipotino affetto da una grave malattia genetica che gli rendeva difficile perfino camminare., lo ha stretto a sé in un ultimo abbraccio e si è buttato nel fiume. Poco distante dal luogo della tragedia sarebbe stato trovato il passeggino con il quale Danilo Giacometti era uscito per portare il piccolo a fare una passeggiata.
Posta un commento