venerdì 17 ottobre 2014

MILANO, il nodo Ucraina al vertice Asem. “Serie divergenze” tra Merkel e Putin


MILANO - Il nodo Ucraina è al centro della giornata conclusiva dei lavori del vertice Asem. In prefettura a Milano si è svolto (e si è già concluso) il summit tra Putin, Poroshenko e i vertici europei, Renzi, Merkel, Hollande e Cameron. "Abbiamo fatto un passo avanti, anche se ci sono delle differenze", ha commentato il premier Renzi. Dal Cremlino intanto fanno sapere che, dopo il bilaterale Merkel-Putin, "restano sempre serie divergenze con Berlino sulla genesi del conflitto interno ucraino nonchè sulle cause principali di quello che succede ora": lo ha riferito alle agenzie russe Dmitri Peskov, portavoce di Putin, dopo l'incontro tra i due leader a Milano. L'incontro, avvenuto ieri sera, è durato due ore e mezzo. "Putin e Merkel hanno fatto il punto sull'attuazione degli accordi di Minsk. E' stato posto un accento particolare sulla conclusione del processo della separazione delle parti in conflitto a sud-est dell'Ucraina", ha detto Peskov. Tra gli altri temi affrontati, il monitoraggio del regime del cessate il fuoco. I due leader hanno discusso anche il dossier del gas.
Posta un commento