lunedì 2 giugno 2014

New York: folle entra in un ascensore a Brooklyn armato di coltello, aggredisce due bimbi e ne uccide uno di 6 anni

Joshua Avitto, il bimbo ucciso
NEW YORK - Il condominio dove è avvenuta l'aggressionr omicida
NEW YORK - Episodio di follia a Brooklyn, quartiere di New York, dove un folle è entrato in un'ascensore con un coltello da macellaio e ha aggredito due bambini di 6 e 7 anni,  Joshua Avitto e Mikayla Capers, colpendo a morte il più piccolo. L'uomo si è dato alla fuga mentre la bambina più grande, rimasta ferita, è stata portata in ospedale: dopo un intervento chirurgico, ora è fuori pericolo. I due bambini,  stavano uscendo dalla loro casa in 845 Schenck Ave. a East New York, per andare a comprare un gelato quando il folle ha cominciato a brandire un coltello da macellaio e poi a scagliarsi contro di loro. Per il bambino di 6 anni, che avrebbe dovuto festeggiare il compleanno tra due settimane, le coltellate si sono rivelate fatali. E' stato ritrovato morto dalla polizia nell'ascensore. 
La bambina di 7 anni è stata inseguita dall'omicida ma è riuscita a scappare, ed è crollata di fronte ad un edificio nelle vicinanze. E' stata portata in ospedale e sottoposta ad intervento chirurgico. Non è in pericolo di vita.

Dell'omicida nessuna traccia. Al momento gli agenti hanno ritrovato solo il coltello. L'omicidio è avvenuto solo due giorni dopo che una 18enne, nella stessa zona di Brooklyn è stata uccisa con 32 coltellate al petto. Non è ancora chiaro se i due episodi possono essere messi in relazione, ma i poliziotti non lo escludono.
Posta un commento