domenica 1 giugno 2014

Esulta il Mullah Omar per la scarcerazione da Guantanamo dei 5 talebani

Il Mullah Omar
KABUL - La scarcerazione dei cinque talebani detenuti a Guantanamo, ottenuta in cambio della liberazione del sergente statunitense Bowe Bergdahl, è una "grande vittoria". Il Mullah Omar, capo dei talebani afghani da sempre restio a rilasciare dichiarazioni, non nasconde la sua soddisfazione: "Rivolgo le mie felicitazioni al popolo musulmano afghano, a tutti i combattenti di Dio e alle famiglie dei prigionieri e ringrazio il governo del Qatar".


Almeno due civili e quattro ribelli talebani, tra cui un leader militante, sono stati intanto uccisi in tre operazioni militari nella provincia settentrionale di Kunduz . Molti altri insorti e un soldato afgano sono rimasti feriti durante le operazioni.
Le tre operazioni distinte sono condotte nei distretti di Khan Abad, Chahar Dara e Qala-e-Zal per scacciare i talebani in vista del ballottaggio presidenziale 14 giugno, ha detto un portavoce del dipartimento di polizia di Kunduz.

Ieri, otto insorti talebani sono stati uccisi e altri 18 sono rimasti feriti in un'operazione a guida afghana e due soldati di sicurezza afgane sono rimasti feriti, sempre nella stessa provincia. Ci sono decine di operazioni militari in corso in tutto il paese in vista delle elezioni di metà giugno.

Posta un commento