mercoledì 6 agosto 2014

Tre ore di colloquio Renzi-Berlusconi sulla legge elettorale. Frenata sulle preferenze, ok alla modifica delle soglie


ROMA - Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi ha terminato dopo tre ore il summit con il premier Matteo Renzi. Al centro del colloquio le modifiche alla legge elettorale.  Nell'incontro tra Renzi e Berlusconi "si è stabilita la possibilità di modifiche che saranno oggetto di un ampio confronto" sulle soglie di accesso mentre "sulle preferenze andrei cauto". Così il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini al termine dell'incontro. "E' stato un incontro positivo", prosegue il vicesegretario del Pd che insieme al premier Matteo Renzi e a sottosegretario Luca Lotti ha incontrato Silvio Berlusconi, Gianni Letta e Denis Verdini. "Continuiamo - spiega - con l'impianto stabilito e su quell'impianto possono esserci modifiche nell'ambito di un confronto aperto a tutte le forze politiche". Guerini spiega anche che il "metodo" rimane lo stesso e cioè "quello adottato nel primo passaggio alla Camera fatto con l'accordo di tutti i contraenti". "I punti sul tavolo - sottolinea ancora - sono il tema delle soglie per accedere al premio di maggioranza e mi pare che ci siano le condizioni per arrivare ad una convergenza così come per le soglie più basse. Sulle preferenze andrei molto cauto, c'è la disponibilità a confrontarci nelle prossime settimane". Parlando poi del Patto del Nazareno, Guerini ha aggiunto: "ha portato il risultato che è sotto gli occhi di tutti. Dopo tanti anni al Paese vengono date le riforme di cui ha bisogno".
Posta un commento