giovedì 7 agosto 2014

CAMBOGIA: condannati all’ergastolo due altissimi dirigenti dei Khmer rossi, responsabili di 2 milioni di morti

Nuon Chea, vice di Pol Pot, e Khieu Sampan, capo del governo, durante il processo

PNOM PHEN - Due alti dirigenti dei Khmer rossi sono stati condannati all’ergastolo dal tribunale Onu della Cambogia per crimini contro l'umanità. Nuon Chea, 88, era il vice del leader Pol Pot e Khieu Samphan, 83 anni, era a capo del regime maoista di stato.
Sono i primi responsabili di altissimo livello ad essere dichiari colpevoli dei loro crimini. Dopo tre anni di udienze, e un riepilogo del dibattimento durato 90 minuti, il presidente ha pronunciato la condanna contro i due anziani imputati che hanno reagito vivecemente
Khieu Samphan, il raffinato volto internazionale dei Khmer rossi, è stato dichiarato colpevole per non aver avuto autorità su coloro che avevano compiuto le peggiori atrocità documentate dal tribunale. Nuon Chea è stato riconosciuto colpevole di tutte le accuse e ricevuto la stessa c opndanna, un po 'accademica dato che entrambi gli uomini sono nei loro anni ottanta e in cattive condizioni di salute.
Avevano insistito sulla loro innocenza, respingendo le accuse contro di loro come propaganda e bugie. La loro difesa, però, è stata respinta dal tribunale per mancanza di credibilità. Nuon Chea, incapace di stare in piedi per la sentenza, ha mostrato poca emozione, ma Khieu Samphan è apparso visibilmente arrabbiato. Avevano detto che le loro famiglie non sarebbero venute ad ascoltare i verdetti.
E 'stato per molti versi una fine deludente per la sola contabilità ufficiale per gli orrori degli anni di Khmer Rouge. Il vero valore di questo unico tribunale "ibrido", che aveva mescolato autorità giudiziaria internazionale e cambogiana, è ancora difficile da valutare.
Fino a due milioni di persone sono morte sotto il regime dei Khmer Rouge (1975-1979) di fame e di superlavoro o uccisi come nemici dello Stato. Il giudice Nil Nonn ha detto che gli uomini erano colpevoli di "sterminio che comprende omicidi, persecuzioni politiche, e altri atti inumani comprendenti trasferimento forzato, sparizioni forzate e attacchi contro la dignità umana''.
Gli avvocati per la coppia hanno detto che avrebbero fatto appello contro la sentenza. Il regime aveva cercato di creare una società agraria: le città erano state svuotate ed i loro abitanti costretti a lavorare in cooperative rurali dove moltissimi sono deceduti. 
Nuon Chea era la forza trainante ideologica all'interno del regime. Khieu Samphan è stato il suo volto pubblico.

Chi erano i Khmer Rouge?


  • Il Regime maoista ha governato Cambogia dal 1975 al 1979, guidati da Saloth Sar, meglio noto come Pol Pot
  • Furono abolite scuole e valuta nel tentativo di creare utopia agraria
  • Fino a due milioni di persone sarebbero morte di fame, di superlavoro o uccise
  • Sconfitto dall’invasione vietnamita nel 1979 Pol Pot fuggì e rimase libero fino al 1997. E’ morto un anno dopo
Posta un commento