sabato 27 settembre 2014

FRANCIA: presi (con qualche pasticcio) tre francesi di ritorno dalla Siria, pianificavano attentati

Un video di propaganda jihadista
ANKARA - Tre francesi, arrestati in Turchia dopo un viaggio in Siria, sono stati accusati oggi di pianificare atti terroristici: lo ha detto il loro avvocato. Gli uomini sono stati accusati da un giudice anti-terrorismo a Parigi di "associazione a delinquere con l'obiettivo di pianificare atti terroristici", ha precisato l'avvocato Pierre Dunac.

Il terzetto comprende Abdelouahab El-Baghdadi, cognato del jihadista Mohamed Merah, che era stato ucciso dalla polizia dopo aver ammazzato sette persone, tra cui tre bambini, nel cortile di una scuola di Tolosa nel 2012 e e uno dei suoi amici d'infanzia, Imad Jjebali, già condannato in un caso di trama jihadista in Iraq nel 2009. 
Ma c'è stato anche un pasticcio, con il ministro dell'interno finito nelle polemiche. Attesi a Orly martedì dopo la loro espulsione dalla Turchia, dove erano tornati dopo il soggiorno in Siria, si erano invece imbarcati un altro aereo atterrando a Marsiglia incredibilmente indisturbatiIl giorno dopo sono andati alla polizia, proclamandosi innocenti, e sono stati arrestati.
Posta un commento