venerdì 26 settembre 2014

AFGHANISTAN: talebani all’attacco nel distretto strategico di Ghazni, 100 morti, 15 decapitati


KABUL - Settecento talebani afghani, accompagnati anche da militanti stranieri, hanno sferrato un attacco nella notte nel distretto di Ajrestan nella provincia di Ghazni, uccidendo almeno 100 civili, tra cui anche donne e bambini. Tra le vittime, quindici persone sono state decapitate con l'accusa di essere "agenti del governo"(in realtà erano parenti di membri della polizia). Decine du case sono state date alle fiamme. La notizia delle decapitazioni è stata confermata dal vicegovernatore della provincia di Ghazni, Mohammad Ali Ahmadi. La zona attaccata dai talebani si trova non lontana dalla capitale Kabul. Il capo del Consiglio provinciale di Ghazni, Abdul Jame Jame, ha sottolineato che l'attacco è stato "di vaste proporzioni" e che "il distretto è sull'orlo del collasso". Jame ha poi aggiunto che "se i rinforzi per le forze di sicurezza non arriveranno entro oggi, il distretto potrebbe cadere nelle mani dei talebani". Il controllo del distretto di Ajrestan, circa 200 km  da Kabul, potrebbe fornire ai talebani con un punto di lancio per attacchi contro due province confinanti e lungo l'arteria fondamentale che collega la capitale alla seconda città dell'Afghanistan,i Kandahar, nel sud.


Da parte sua il deputato eletto in Ghazni, Arif Rahmani, ha condiviso le preoccupazioni di Jame, aggiungendo che "se cade il distretto di Ajrestan, potrebbero cadere anche quelli di Malistan, Nawor, Jaghori e Qarabagh, considerati pacifici e quindi senza quasi presidio di forze di sicurezza".
Posta un commento