giovedì 2 ottobre 2014

MESSICO: preso "El H", superboss della droga (aveva una taglia Usa da 5 milioni)

La foto segnaletica del boss "El H"
CITTA' DEL MESSICO- Duro colpo in Messico al narcotraffico: le forze della sicurezza hanno arrestato Hector Beltran Leyva, 49 anni, tra i più potenti boss del crimine organizzato e ricercato sia in patria che negli Stati Uniti. Il boss della droga, conosciuto anche come 'El H', era alla guida del cartello che porta il suo cognome. Il Messico offriva 2,2 milioni di dollari per informazioni su di lui, mentre la ricompensa messa a disposizione da parte delle autorità Usa era pari a 5 milioni di dollari.
"El H", dopo la morte di suo fratello Arturo Beltran "El Barbas" nel 2009, aveva  preso il comando dell’organizzazione  che prende i loro cognomi.
Zeron Thomas, direttore della Criminal Investigation Agency ha detto che la cattura avvenuta a San Miguel de Allende,  Guanajuato:  Beltran stava mangiando in un ristorante di pesce con una sola altra persona.
In una conferenza congiunta dei rappresentanti dei vari rami del gabinetto di sicurezza, è stato segnalato che Hector Beltran è legato al traffico di cocaina dal Centro e Sud America  in Europa.
Le autorità hanno spiegato che questo cartello aveva fatto un'alleanza con altri gruppi criminali per partecipare al trasferimento di droghe sintetiche.
La ricerca condotta dalle autorità aveva scoperto che il boss teneva un profilo basso, nello stato di Querétaro, dove risultava essere un uomo d'affari e venditore di immobili e auto di lusso per giustificare il uo stile di vita e non essere notato.

Con il suo arresto, l'organizzazione criminale dei Beltran Leyva ha perso presenza in una dozzina di Stati, così come in una vasta rete di produzione e riciclaggio di denaro.

Posta un commento