venerdì 10 ottobre 2014

Fininvest deve cedere il 20% di Mediolanum, dopo la “perdita di onorabilità” di Berlusconi


MILANO . Il provvedimento, preso da Bankitalia, che impone a Fininvest di cedere la quota sopra il 9,9% di Mediolanum riguarda oltre il 20% del capitale della banca. La holding della famiglia Berlusconi ha infatti il 31,1%. Sulla partecipazione che dovrà essere dismessa vengono sospesi i diritti di voto e di conseguenza è sciolto il patto che lega Fininvest a Ennio Doris.

La dismissione della partecipazione in Mediolanum SpA (eccedente il 9,9%) potrà anche avvenire mediante il conferimento in un trust. Lo comunica Fininvest spiegando che ciò avviene dopo la perdita dei requisiti di onorabilità in capo al proprio controllante indiretto Silvio Berlusconi.
Posta un commento