lunedì 9 marzo 2015

SIRIA, aerei Usa bombardano campo petrolifero conquistato dall'ISIS, 30 morti


TEL ABYAD (Siria) - Un attacco aereo Usa in Siria ha colpito una raffineria di petrolio gestita dall’Isis vicino al confine con la Turchia domenica, uccidendo 30 persone: lo ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani.
Rami Abdulrahman, che gestiscel’Osservatorio, ha detto che i morti sono  lavoratori della raffineria e militanti islamici. La raffineria presa di mira è a nord-est della città di Tel Abyad, vicino al confine con la Turchia.
L’Isis ha preso ampie zone di Siria e Iraq, dichiarando il "califfato". I territori controllati nel nord e nell'est della Siria comprendono regioni produttrici di petrolio, che hanno finanziato le attività del gruppo. Nel mese di novembre le Nazioni Unite hanno stimato che le entrate dello Stato islamico dal petrolio oscillato tra $ 846.000 a $ 1,6 milioni al giorno.

Tuttavia, il Pentagono ha valutato che il petrolio non èa più la principale fonte di entrate per l’Isis. I diplomatici occidentali hanno detto che ciò è dovuto ai bombardamenti su impianti petroliferi e al crollo dei prezzi del petrolio a livello mondiale che ha interessato anche quelli del mercato nero.
Posta un commento