mercoledì 8 ottobre 2014

Jobs Act (senza l’articolo 18), oggi la fiducia al Senato

ROMA -  Il Governo presenta l'emendamento al Jobs Act nella tarda mattinata in Senato. E' quanto riferiscono fonti del governo e parlamentari.  riguardante il Jobs Act, su cui il Senato quest'oggi voterà la fiducia. Non dovrebbe esserci alcun riferimento all'articolo 18, cioè alla possibilità di reintegrare il lavoratore nei casi di licenziamento illegittimo. In cambio però ci sarà la concessione di sgravi fiscali al contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti che diventa la forma di contratto privilegiata e di riferimento. Contratto che sarà anche quello più conveniente da applicare, riporta Repubblica, grazie a "vantaggi su oneri diretti e indiretti". In pratica meno contributi (previdenziali e assistenziali) da accompagnare, nei primi anni, ad esempio tre, alla deducibilità del costo del lavoro per i nuovi assunti dell'Irap o a specifici bonus.
Sull'articolo 18 invece, mai entrato nel Jobs Act, il ministro del Lavoro Poletti spiegherà il percorso che intende seguire il governo per togliere il reintegro in tutti i casi illegittimi di licenziamento economico, risarcito solo con l'indennizzo. Ma lasciarlo, come promesso al Pd, per quello discriminatorio e quello disciplinare "tipizzato", ovvero in casi specifici, tutti però ancora da scrivere.

La fiducia verrebbe posta in tarda mattinata e il voto si svolgerà in serata.
Posta un commento